MARK CATTANEO

IL GIOCO DEGLI SCACCHI Il progetto è quello di creare una interazione non solo visiva, ma anche fisica e mentale. Il gioco degli scacchi raccoglie tutti questi elementi, tenendo con sé la stessa congiunzione con l’arte. Il tempo, la sfida, il pensiero nascosto, tecnica e ludicità. Oltretutto, si può agire ed interagire, come una vera battaglia o come un emozionante incontro. Da questo ne viene la creazione di una scacchiera a grandezza maggiorata, da poter utilizzare da chi voglia, tra una passeggiata o un tempo dedicato. I pezzi verranno creati sul posto, con materiali reperiti in zona. Alcune parti dei pezzi che saranno assemblati saranno tenute unite da qualche elemento in filo di ferro per una parziale tenuta di sicurezza e tempo, ma per lo più saranno utilizzati materiali naturali come rami di salice o yuta, che oltre ad andare a coprire il filo di ferro serviranno alla stessa tenuta degli oggetti.

MARK CATTANEO (PADOVA – ITALIA)

Ha frequentato studi nell’ambito del legno, dall’ intarsio e all’ebanisteria. Negli anni successivi si appassiona ad altre tecniche artistiche: inizialmente all’olio ed alla lavorazione dell’argilla e della pietra, successivamente all’acrilico e ai metalli, quali ferro, rame e ottone.
Segue negli anni corsi per l’illustrazione dell’infanzia presso la scuola internazionale di illustrazione di Sarmede con Jindra Capek, A. Cimatoribus e G. Manna.
Nel 2008 ha frequentato un corso di ceramica e innovazione, con applicazione
nell’architettura e nell’arte presso l’Accademia Artigianato Artistico di Este (PD), e nell’anno successivo segue il laboratorio “Il nuovo informale tenuto dallo scultore Lorenzo Burchiellaro con interventi su rame e ottone. Nel 2012 a Padova partecipa al corso sulla lavorazione di metalli preziosi.

Ha ottenuto vari premi a concorsi nazionali, tra cui il Premio Picasso come Miglior Artista Eclettico per la valida espressività in più campi, quali pittura, fotografia e grafica al Ferrara Art Festival 2015, ed ha preso parte a diverse mostre e residenze d’arte sempre su territorio nazionale, vantando anche la partecipazione con un’esposizione al Milano Expo 2015 – International Contemporary Art, ma anche all’estero, in Spagna.

Share this post